A domanda…rispondo!

29
Apr

I cittadini chiedono, Davide Delvecchio risponde! Nel video che vedete qui sopra ho voluto dare risposta ad alcuni dei tanti quesiti che mi avete posto in questi giorni sui social e nel mio sito. In questa prima “puntata” parliamo di ambiente, con la situazione del verde pubblico e della Cava di Carrara e dei possibili sviluppi del mercato cittadino.

Non mi dilungo troppo in chiacchere, vi lascio alla visione del video e vi ricordo che sono sempre a vostra disposizione per qualsiasi domanda, suggerimento, critica e proposta. Credo molto nel confronto e oggi, grazie alla tecnologia, abbiamo la possibilità di rimanere sempre più in contatto. Vi aspetto!

Comments

  • 30 aprile 2014

    Buongiorno, vorrei capire quale è il significato di ” tirocini per il reinserimento di disoccupati…. “, a Fano come del resto in tutta Italia il numero di disoccupati ( e senza cassa integrazione o disoccupazione ) senza alcun reddito nella fascia di età tra i 45 ed i 65 è molto alta,
    è il vero problema di cui oggi in pochi si preoccupano, poichè se un giovane non lavora, cosa bruttissima ; può cmq far affidamento sui propri genitori, ma se a quel giovane aggiungiamo anche i genitori tra i senza reddito la cosa è gravissima, e mi scusi ma credo che pochi di voi riesca a capire quale è realmente la situazione. La domanda è cosa intende fare realmente e concretamente per la ” sopravvivenza” di queste persone tra le quali purtroppo mi devo aggiungere? Grazie per la risposta.
    PS : tenete ben presente che ognuno di noi ama la propria città ma in situazioni in cui, come si dice, non si riesce a mettere insieme il pranzo e la cena, sentire solo parlare di sport, verde cittadino, ospedale, ripeto in questa situazione ci lascia molto perplessi. Lo dico a
    Lei e con lei a tutti gli altri candidati, provi a vivere non dico un anno o due come sta succedendo a tanti, ma tre mesi senza alcun reddito e poi mi faccia sapere cosa farebbe.
    grazie ancora se vorrà rispondermi.

  • 19 maggio 2014

    Buongiorno,
    Le scrivo in forma personale e quale presidente del Centro di Aiuto alla Vita di Fano (associazione di volontariato che offre aiuto alle donne che si trovano a dover affrontare una gravidanza imprevista e indesiderata) per conoscere la Sua opinione e quella dei candidati della sua lista in merito alle questioni che anche oggi si leggono sui giornali locali: riconoscimento delle unioni omosessuali (sotto quale forma?), affermazione e adesione alla teoria del gender e conseguente educazione sessuale nelle scuole sulla base del documento programmatico dell’Organizzazione Mondiale della Sanità. Altra questione per cui la nostra associazione dalla sua nascita cerca di avere un interlocutore: Interrruzione Volontaria della Gravidanza e Ospedale di Fano. Questo servizio ospedaliero verrà mantenuto, mentre altri verranno dismessi. SI potrà dare un aggiuntivo servizio di accompagnamento da regolamentare con dei protocolli (già presente in molti ospedali marchigiani) per una scelta consapevole alle donne, prevedendo anche in ospedale la presenza di volontari con i quali liberamente le donne possano fare un colloquio prima di procedere all’interruzione volontaria della gravidanza? Sono temi che sicuramente non sono al centro della Sua campagna elettorale, ma per molti elettori la scelta di una o altra posizione in campo non è di poco conto. Ringrazio anticipatamente per l’attenzione.